Centro Artrosi e Cartilagine

COS’E’ L’ARTROSI 

L’artrosi è una malattia cronica degenerativa molto diffusa, causata dal deterioramento della cartilagine che riveste le superfici ossee all’interno delle articolazioni. In genere l’artrosi tende a comparire intorno ai 50 anni, soprattutto in pazienti di sesso femminile in post-menopausa. Prima di questa età l’artrosi colpisce in egual misura uomini e donne, con un’incidenza che dipende dagli stili di vita e dall’attività professionale svolta.  

QUALI SONO I FATTORI DI RISCHIO? 

I principali fattori di rischio a cui è associata l’artrosi sono: 

  • età 
  • familiarità 
  • sovrappeso e obesità 
  • fratture e lesioni articolari 
  • attività sportive e lavorative che stressano le articolazioni 
  • disturbi endocrini, metabolici e neuropatici 
  • osteonecrosi avascolare (morte del tessuto osseo per mancanza di afflusso di sangue) 
  • alcune forme di artrite (es. la gotta o l’artrite reumatoide) che danneggiano l’articolazione e la rendono più suscettibile ai danni della cartilagine 

QUALI SONO I SINTOMI? 

sintomi più comuni dell’artrosi sono: 

  • dolore (meccanico) 
  • rigidità e limitazione articolare 
  • scrosci articolari (non sempre presenti) 

 QUANDO SI POSSONO AVVERTIRE QUESTI SINTOMI? 

  • alla mattina appena svegli 
  • durante la salita e/o la discesa delle scale 
  • mentre ci si siede 
  • durante l’attività lavorativa che comporta sforzi fisici o spostamento di carichi pesanti 
  • durante l’attività sportiva 

IL NOSTRO PERCORSO TERAPEUTICO 

  • VALUTAZIONE FUNZIONALE INIZIALE 

Il fisioterapista effettua una valutazione attraverso: 

    • Generalità del paziente 
    • Analisi dei sintomi (intensità e zona del dolore, quando e da quanto sono presenti) 
    • Valutazione dell’articolarità 
    • Valutazione del tono e del trofismo muscolare 
    • Confronto della valutazione fisioterapica con eventuali referti medico specialistici 
    • Valutazione di eventuali esami diagnostici (RX e RMN) 
    • Definizione degli obiettivi del trattamento 
  • CONTROLLO DEL DOLORE E DELL’INFIAMMAZIONE 
    • Attraverso l’utilizzo di protocolli terapeutici con elettromedicali ad alta specializzazione (laser ad alta potenza, tecarterapia e campi elettromagnetici ultradeboli) 
    • Massaggi decontratturanti 
    • Idrokinesiterapia 
    • Piani nutrizionistici: in presenza di sovrappeso/obesità o di disturbi metabolici, sono previsti incontri con la nostra nutrizionista per stilare un piano terapeutico alimentare personalizzato e corretto, mirato anche alla diminuzione dell’infiammazione. 
  • RECUPERO DELL’ARTICOLARITA’ E DEL MOVIMENTO 
    • Idrokinesiterapia 
    • Fisioterapia individuale 
    • Osteopatia  
  • MIGLIORAMENTO DELLE PERFORMANCE MOTORIE E STABILIZZAZIONE DEI SINTOMI 
    • Fisioterapia a piccoli gruppi 
  • VALUTAZIONE FUNZIONALE FINALE 
    • Contestualmente alla stabilizzazione dei sintomi, vengono comparati i dati della valutazione iniziale con quelli della valutazione finale per analizzare l’efficacia del trattamento. 
    • Quando previsto negli obiettivi del trattamento, si effettua la comparazione degli esami strumentali iniziali con quelli finali, effettuati dopo 1 anno dall’inizio del trattamento.  
    • Vengono dati consigli e insegnate strategie utili per la gestione della vita quotidiana e lavorativa 

 

QUALI FIGURE PROFESSIONALI SI OCCUPANO DI QUESTA PATOLOGIA? 

  • FISIOTERAPISTA (Dott.ssa Elisa Gatti, Dott.ssa Silvia Ronchetti) 
  • OSTEOPATA (Dott.ssa Martina Nardon)
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao come possiamo aiutarti?